Destinatari del servizio e ammissione


Nella Residenza Protetta Pio IX sono ammesse persone di ambo i sessi che abbiano bisogno di assistenza socio-sanitaria per le loro condizioni di non-autosufficienza, caratterizzata da esiti di patologie fisiche, psichiche, sensoriali o miste stabilizzate e che non richiedano prestazioni sanitarie complesse

Ammisione

Il cittadino che desidera essere ospitato ed assistito nella Residenza Protetta deve presentare domanda al Presidente della Fondazione Opera Pia Mastai Ferretti tramite gli uffici amministrativi che sono a disposizione per assistere nella compilazione della domanda.

La domanda che in caso di impedimento della persona direttamente interessata, può essere sottoscritta dai suoi congiunti, va compilata in tutte le sue parti nell’apposito modulo fornito dall’Ente.

È inoltre fatto obbligo di allegare alla domanda la seguente documentazione:

  • Certificazione medica sulle condizioni psico-fisiche dell’interessato, secondo il modulo fornito dalla Fondazione;
  • Autocertificazione circa le proprie generalità e lo stato di famiglia;
  • Copia del verbale dell’eventuale riconoscimento dell’invalidità;
  • Copia della tessera sanitaria.

La domanda deve essere comunque sottoscritta o controfirmata dai congiunti e/o di terzi dell’interessato che assumono anche l’impegno di “garanti” per gli aspetti di carattere economico derivanti dall’ammissione nella Residenza.

La domanda, debitamente compilata, viene protocollata e sottoposta all’esame dell’Assistente Sociale dell’Ente per l’istruttoria e per colloqui preliminari conoscitivi sulle condizioni complessive del richiedente e del suo nucleo familiare.

L’ammissione, a norma dello Statuto della Fondazione, viene deliberata dal Consiglio di Amministrazione.

Prima dell’effettivo ingresso nella Struttura Assistenziale l’interessato e/o gli obbligati debbono sottoscrivere il “contratto di Assistenza” e prendere conoscenza delle norme che regolano la convivenza e i conseguenti diritti e doveri per le parti. In caso di integrazione retta da parte di Enti Pubblici è necessario, prima dell’effettivo ingresso, acquisire la relativa impegnativa.

L’effettivo ingresso nella Residenza Protetta, la cui data va concordata con l’Assistente Sociale dell’Ente, deve avvenire, pena decadenza, entro 7 giorni dalla comunicazione della disponibilità del posto letto.

Per motivi di forza maggiore la data d’ingresso può subire variazioni, fermo restando l’obbligo per l’assistito del pagamento dell’importo della retta sin dalla data concordata per l’ingresso.


Ammissione posti letto convenzionati


La Fondazione Opera Pia Mastai Ferretti ha stipulato una convenzione per la gestione di alcuni posti letto con l’ASUR – Zona Territoriale n. 4 di Senigallia, riservati a cittadini non autosufficienti residenti nei Comuni ricompresi nel territorio di competenza di detta Zona.

L’accesso ai posti letto convenzionati può avvenire soltanto a seguito di parere favorevole dell’UVD dell’ASUR – Zona Territoriale n. 4 di Senigallia.

La richiesta di fruizione di un posto letto convenzionato va inoltrata dall’anziano interessato, da un familiare referente, dal Medico di Medicina Generale o Ospedaliero, dall’Assistente Sociale di riferimento.

La richiesta va presentata di norma alla Segreteria Organizzativa delle Cure Domiciliari del Distretto Sanitario o alla Fondazione che provvederà a trasmetterla successivamente al Distretto Sanitario.

L’eventuale formazione di liste di attesa verrà gestita dalla struttura seguendo, di norma, la data di emissione del parere dell’UVD e in considerazione dello stato di salute dell’ospite certificato dal medico di fiducia dell’Ente o dall’U.V.D.